Benessere e Salute

12 Cose da Sapere per Dormire Meglio

Quante volte ci siamo accorti delle difficoltà che si incontrano quando affrontiamo una lunga giornata di lavoro dopo una notte passata in bianco. Dopotutto i dottori sono d’accordo nel dire che se si ha a cuore il proprio corpo è bene concedergli un numero adeguato di ore di riposo.

 

Quali sono i benefici che vengono offerti da una buona qualità del sonno? Andiamoli a scoprire qui di seguito.

 

Riparazione e ringiovanimento dei nostri tessuti

Con buona pace dell’industria cosmetica, è principalmente grazie al sonno che il nostro organismo si ripristina nelle ore notturne. Nella fase di sonno più profonda, l’apparato ormonale rilascia alcuni ormoni come quello della crescita, fondamentale durante l’età dello sviluppo ma anche quando si è più avanti negli anni.

 

Miglioramento della memoria a breve termine

Quante volte è successo di studiare la notte prima di un test per poi rendersi conto il giorno dopo di avere dimenticato tutto? Nonostante il nostro corpo durante il sonno sia a riposo, la nostra testa nella notte riorganizza ciò che si è elaborato durante il giorno, permettendo di immagazzinare le nozioni nella memoria a lungo termine.

 

Regolarità delle ore di sonno

A volte si tende a compromettere la qualità del sonno durante la settimana per poi cercare di recuperare durante il weekend. Purtroppo, però, con scarsi benefici: la riparazione cellulare deve avvenire su base giornaliera e dormite più lunghe posso sbilanciare i nostri ritmi circardiani, con conseguente difficoltà a prendere sonno.

 

Il rumore può aiutare a dormire meglio

Ci sono alcuni rumori che sono dei veri e propri nemici per chi cerca di prendere sonno, basta pensare ad un rubinetto che perde o al ticchettio dell’orologio. In molti però assicurano che alcuni rumori, come il rumore bianco, possano aiutare a dormire meglio, in particolare a prendere sonno più facilmente. In questo articolo sui generatori di rumore bianco potete scoprire i benefici che possono avere sulla nostra qualità del sonno.

Russare può essere un problema

Russare è spesso un problema per chi dorme accanto a noi! Ma non solo: può anche essere sintomo di un’apnea notturna, quindi un disturbo della respirazione che può avere importanti ripercussioni sulla nostra salute. E’ bene quindi parlare con il proprio medico per valutare un eventuale check-up.

Il cambio dell’ora e gli effetti sulla guida

Un fatto curioso osservato dagli statistici è che al cambio dell’ora, con la riduzione di un’ora di sonno, il numero di incidenti in auto aumenta di parecchio. Questo serve a farci rendere conto degli effetti della mancanza di sonno sulla nostra attenzione alla guida.

 

Più sonno REM migliora le nostre funzionalità cerebrali

E’ dato osservato che i bambini nati prematuri hanno una quantità di sonno REM maggiore rispetto agli altri bambini. I medici credono sia un meccanismo adattivo per il supporto dello sviluppo cerebrale.

 

Ci sono tanti sonnambuli tra di noi

Il sonnambulismo è un fenomeno che può apparire preoccupante dall’esterno, ma è in realtà spesso meno gestibile con un po’ di calma. L’incidenza è maggiore nei bambini, infatti una persona su 5 ha passato almeno un episodio di sonnambulismo nell’infanzia. Va ricordato che non è una malattia e il problema si risolve nel 90% dei casi quando si passa all’età adulta.

 

Non a tutti serve una sveglia

C’è chi di una sveglia non può fare a meno, ma non è sempre vero per tutti. Alcuni infatti hanno una specie di sveglia biologica interna, grazie al rilascio di un ormone chiamato adrenocorticotropina che gli permette di svegliarsi tutti i giorni alla stessa ora.

 

Problemi di obesità

Quando dormiamo di meno il nostro meccanismo di regolazione di insulina è compromesso, cambiamo le nostre abitudini alimentari e si alza il nostro livello glicemico.

 

Perdita dei riflessi

La perdita dei riflessi peggiora con l’aumento progressivo di accumulo del sonno: è stato osservato che non dormire per più di 17 ore porta a una riduzione dell’attenzione equivalente a quella che si ha con un tasso alcolemico di 0,5g/L, sufficienti per il ritiro della patente.

 

Passiamo circa un terzo della nostra vita a dormire

Fa sorridere pensare che un terzo della nostra vita è “sprecato” a fare niente, il tempo vissuto è prezioso e si vorrebbe farne un uso migliore possibile. Ma di fatto è tempo ben speso, con lo stile di vita frenetico a cui siamo abituati, la cosa migliore che possiamo fare è avere un occhio di riguardo verso il nostro prezioso corpo.

 

No Comments

Leave a Reply