Benessere e Salute

Correzione posturale: perché è importante?

 Fin da bambini ci sentiamo dire quanto sia importante mantenere una postura corretta, stare seduti o camminare con la schiena dritta. Da adulti spesso ce ne dimentichiamo, nonostante questo sia un esercizio fondamentale in tutte le fasce di età, perché promette benefici sia nel breve che nel lungo termine.
Mantenere uno stile di vita sano, accompagnare ad esso esercizi fisici per il rafforzamento muscolare e utilizzare un correttore posturale possono aiutarci, perché permettono di mantenere in salute il nostro apparato muscolo-scheletrico.
Avere una postura corretta, in linea di massima, significa adottare una postura eretta: ma ciò implica una tensione muscolare per distribuire equamente il peso del nostro corpo sulla schiena.
Ciò ci consente notevoli guadagni non solo rispetto alla nostra salute fisica: otteniamo più energia, stabilità ed equilibrio, diamo sollievo alle nostre articolazioni e diminuiamo lo stress.
E’ risaputo, infatti, che la nostra salute fisica incide anche su quella mentale. Mantenere una giusta postura, quindi, influenza il nostro umore e la nostra autostima.

Cause di una postura errata sono spesso la sedentarietà e le cattive abitudini (incurvare la schiena, caricare il peso – di uno zaino, ad esempio – solo su un lato del nostro corpo). I danni che ciò può provocare sono molteplici e più o meno immediati: mal di schiena, mal di testa, contratture, usura delle cartilagini, ma anche un cattivo funzionamento dei nostri organi interni.

La correzione posturale, quindi, è un’ottima arma per contrastare problematiche di questo tipo, sia in infanzia che in età avanzata.
Ma cos’è un correttore posturale? Esteticamente, il correttore si può descrivere come un busto supportato da fasce elastiche, posizionate strategicamente per raddrizzare spalle e schiena e mantenere dritta e ben eretta la nostra colonna vertebrale. È quindi un oggetto che permette di intervenire sia su problematiche come quelle precedentemente citate, sia su problematiche gravi (scoliosi, cifosi). Inoltre, consente anche una buona prevenzione, spesso sottovalutata.

Il lavoro che facciamo, molto spesso ci obbliga a stare molto in piedi o, al contrario, tanto seduti.
In tal caso, il correttore posturale ci viene incontro: essendo estremamente comodo e confortevole, ci permette di utilizzarlo durante l’arco di tutta la giornata.

Può essere poi utilizzato anche mentre si pratica sport: ovviamente, se accompagnato ad un’attività fisica gli effetti si moltiplicano.

Di correttori posturali ne esistono di diversi tipi: per la schiena e per le spalle, per problematiche specifiche, per adulti e bambini… e anche esteticamente si può scegliere la soluzione migliore per sé: dai un’occhiata qui.

No Comments

Leave a Reply