Benessere e Salute

Difficoltà di concentrazione – Come si potrebbe rimediare?

Concentrarsi, che fatica!

La concentrazione è un particolare aspetto della propria vita che non va ignorato, è fondamentale se in ambito lavorativo o di studio si vogliono avere buoni risultati.

Ma prima di tutto, che c’è la concentrazione? Come definito su macstoretrade.org, in pratica è una funziona psichica che consiste nel porgere l’attenzione su determinati oggetti della propria realtà, come ad esempio l’adempimento di un compito o di un lavoro, e in condizioni normali è piuttosto semplice concentrarsi. Nei casi in cui si hanno influenze negative causate dall’ambiente di lavoro, dallo stress, carenza di sonno, alcolismo, dall’uso di droghe pesanti (ad esempio eroina e cocaina, poiché compromettono le funzioni cognitive) e dall’umore, concentrarsi non diventa più così semplice, e come conseguenze si avranno scarsi rendimenti in ambito lavorativo e scolastico.

Nei casi più gravi si ha difficoltà di concentrazione a causa di patologie neurologiche come morbo di Alzheimer, depressione, disturbi d’ansia, può essere un sintomo della sindrome da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) e per questo motivo rientra nei disturbi psichici.

Come si potrebbe rimediare?

Migliorando la concentrazione si migliora anche la memoria, perché quando ci si concentra su qualcosa è molto più facile memorizzarla e farla diventare propria.

Una corretta alimentazione a tal proposito è fondamentale, poiché è attraverso il cibo che il nostro organismo funzione e riceve l’energia per muoversi e per svolgere le sue funzioni. Il pesce per esempio è ricco di grassi insaturi, le vitamine del gruppo B si occupano di rinforzare il sistema nervoso e a tal proposito i cereali come kamut, farro, orzo e i semi di girasole sono altamente consigliati, così come il lievito di birra (si trova sotto forme di pastiglie in erboristeria o farmacia), le uova e i piselli. Oltre a questi alimenti, si ricorda anche la frutta secca, cioè noci, nocciole e mandorle, ma anche verdure come i broccoli, i pomodori e le melanzane. Oltre che a far bene ai neuroni, tutti questi alimenti fanno bene all’organismo in generale.

Se avete già un’alimentazione ricca di questi alimenti ed equilibrata, allora potete occuparvi dello stress e dell’ansia. Cercate di stare lontani da tutte le situazioni che creano angoscia e preoccupazione, perché puntano ad affaticare il sistema nervoso generando quei fastidiosi pensieri negativi che non vi lasciano dormire la notte. Un trucco per affrontare l’ansia può essere quello di trovarsi un “rifugio” all’interno del quale si riesce a staccare dal mondo intero, in alternativa concentratevi sul respiro, inspirando ed espirando profondamente.

In ambito scolastico e lavorativo, è bene dividere i propri compiti per giornate, ed iniziare per tempo a lavorare, in questo modo non si dovrà esercitare una concentrazione costante per un lasso di tempo troppo lungo, allo stesso tempo le funzioni cognitive avranno occasione di riposarsi e di funziona meglio per la volta dopo e infine si finirà il lavoro nei giusti tempi, senza farsi prendere dal panico perché si rischia di consegnare il compito in ritardo.

No Comments

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e le condizioni riportate nella pagina Disclaimer maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi