Rimedi naturali

Parodontite cura e rimedi naturali

La parodontite, comunemente chiamata piorrea, è un’infezione batterica frequente negli adulti. Colpisce le gengive e gli apparati di sostegno della dentatura, con conseguente formazione di tasche parodontali, mobilità dei denti, sanguinamento delle gengive e ascessi, fino allo stadio più avanzato con la perdita del dente. Oltre alle immaginabili conseguenze estetiche, la parodontite è causa anche di dolore e alitosi.
 
Se la prevenzione rimane sempre la cura migliore, una volta che la malattia si manifesta è comunque reversibile, se diagnosticata e curata nelle sue prime fasi.

 
 

Parodontite: cura
Molte volte ai pazienti affetti da parodontite in stato avanzato l’unica soluzione prospettata per risolvere la malattia è l’intervento chirurgico con estrazione dei denti e relativa sostituzione mediante impianti fissi o mobili.

In realtà la chirurgia non è l’unico rimedio possibile, anche in stadi avanzati della malattia: la cura per la parodontite prevede un’accurata rimozione della placca e del tartaro nelle tasche gengivali, oltre a una serie di accortezze per scongiurare la progressione della malattia:
• Regolari visite odontoiatriche di controllo, due trattamenti di igiene dentale l’anno per ridurre la presenza di tartaro nella bocca.
• Lavare i denti dopo ogni pasto utilizzando uno spazzolino con setole morbide e il filo interdentale.
• Utilizzo regolare di un collutorio antisettico.
• Integrazione della dieta alimentare con alimenti ricchi di calcio, con frutta e verdura.
• Evitare sostanze irritanti come fumo, alcol, cibi molto caldi o molto freddi.
• Sconsigliati cibi e bevande zuccherate, duri o croccanti.
 
 

Parodontite: rimedi naturali
Esistono anche rimedi naturali per la parodontite, da affiancare alla terapia farmacologica, utili per accelerare il processo di guarigione e alleviare i fastidiosi sintomi. Per lo più si tratta di rimedi omeopatici, fitoterapici o prodotti erboristici con proprietà antinfiammatorie:
• Aleo vera in gel, da spalmare direttamente sulle gengive per lenire l’infiammazione.
• Echinacea, utile per rafforzare le difese immunitarie.
• Propoli, anestetico e cicatrizzante naturale, oltre che blando antibatterico.
• Tarassaco, utile soprattutto per l’elevato apporto di calcio.
• Salvia, sotto forma di olio essenziale, ha proprietà disinfettanti
• Equiseto, per ridurre il sanguinamento gengivale.
• Arnica montana, per le sue proprietà analgesiche e per l’azione stimolante per la circolazione.
• Ratania, radice utilizzata come antinfiammatorio e antibatterico.
• Silicea e Carlacarea carbonica, rimedi omeopatici che stimolano l’assimilazione del calcio e aiutano l’organismo nella difesa dalle infezioni.

 

Occorre sottolineare la distinzione tra rimedi naturali basati su principi attivi utilizzati come coadiuvanti antibatterici, e sostanze usate come cura infiammatoria, oltre a precisare che, nel caso la malattia presenti uno stadio avanzato, è consigliato un intervento più invasivo e chirurgico.

No Comments

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e le condizioni riportate nella pagina Disclaimer maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi