Ricette di cucina

Come pulire le cozze velocemente

cozze

 

Le cozze sono molluschi dalla caratteristica forma del guscio nera a forma di goccia. Le dimensioni cambiano notevolmente a seconda della zona e della specie, ma le operazioni di pulizia valgono uguali per tutte. Sono tanto gustose quanto seccanti da pulire, perché quasi sempre incrostate di alghe che dobbiamo eliminare prima di utilizzare i molluschi in cucina.

Possiamo usarle in molti modi, sia cotte che crude, ma in ogni caso dobbiamo sceglierle fresche – conchiglia ben chiusa, colore brillante e odore leggero – e metterci di buona lena a pulirle.

 

Per prima cosa dobbiamo buttare via tutti i militi aperti, con il guscio rotto oppure chiusi ma troppo pesanti. Poi eliminiamo il bisso, ovvero quella specie di barbetta che serve alla cozza per ancorarsi agli scogli e che spunta tra le due valve. Il bisso va tirato via, magari aiutandosi con il lato piatto di un coltello, o ancora meglio con un canovaccio.

 

A questo punto cominciamo a raschiare la cozza. La cosa migliore per eliminare le incrostazioni sarebbe utilizzare una spazzola dura di saggina e strofinarla forte sulla cozza sotto un getto d’acqua fredda, oppure una paglietta d’acciaio. Possiamo raschiarle anche con un coltello, ma è un’operazione poco ortodossa e rischiamo di farci male.

 

Dobbiamo per forza pulire le cozze una ad una, e la cosa ci porterà via un po’ di tempo. Via via che le puliamo, mettiamole in una bacinella o in un contenitore abbastanza capiente e pieno d’acqua fredda alla quale abbiamo aggiunto qualche manciata di sale, in modo tale che i molluschi sputino fuori eventuali residui di sabbia o altre impurità contenute all’interno. Lasciamole a mollo per qualche ora, ma ricordiamoci di cambiare l’acqua almeno un paio di volte. Poi laviamole bene sotto l’acqua corrente.

 

La pulizia delle cozze è molto semplice, ma anche lunga e noiosa, soprattutto perché è necessario eseguirla con precisione: è importante ridurre al minimo ogni rischio per quanto concerne l’igiene di questo mollusco che ha funzione di filtro nel mare, ed è quindi ricco di impurità.

 

Abbiamo visto come pulire le cozze, ma non dimentichiamoci che in molti supermercati e pescherie possiamo chiedere agli addetti del reparto di effettuare questa operazione al posto nostro. Esistono delle macchine che puliscono il grosso della cozza in pochi secondi, ma una volta arrivati a casa dobbiamo controllare bene: buttiamo via quelle rotte o aperte, laviamole sotto l’acqua corrente e assicuriamoci che siano bel pulite. Probabilmente dovremmo comunque tirare via il bisso.

Stampa

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e le condizioni riportate nella pagina Disclaimer maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi