Benessere e Salute

Sintomi del fegato ingrossato

Sintomi diversi e cause diverse: ecco che cosa determina quello che chiamiamo fegato ingrossato.

 

Il disturbo del fegato ingrossato si chiama così perché consiste in effetti in un aumento delle dimensioni della ghiandola più grande del corpo umano. È chiamato anche fegato grasso, ma il nome scientifico è epatomegalia. Vediamo di cosa si tratta.

 

I sintomi del fegato ingrossato a volte sono difficili da percepire con chiarezza, perché questo disturbo non dà segnali particolari ed è di solito diagnosticato da un medico attraverso un esame clinico con manovre palpatorie prima, e con un’ecografia ed esami ematici per conferma.

 

Partiamo dall’inizio: le cause del fegato ingrossato sono molteplici, vediamo le più frequenti.

  • Steatosi epatica, cioè un eccessivo accumulo di grasso nel fegato. Molto frequente in caso di alcolismo, può sfociare nell’epatite.
  • Malattie tumorali, dove la massa tumorale può determinare un incremento delle dimensioni del fegato.
  • Cirrosi, spesso evoluzione naturale di forme di epatite non curate nel modo adeguato.
  • Mononucleosi e altre malattie infettive.

 

Vediamo quali sono i sintomi del fegato ingrossato e come riconoscere questa patologia.

Come abbiamo detto, il fegato grasso non mostra segnali particolari e non altera (in condizioni non gravi) la condizione di vita della persona. I sintomi più comuni sono:

  • senso di pesantezza o di spossatezza
  • reflusso gastroesofageo e acidità di stomaco
  • disturbi di tipo influenzale e malessere generale
  • dolori muscolari e articolari
  • senso di nausea e mancanza di appetito
  • dolore diffuso all’addome e alla pancia, ma soltanto nei casi più gravi, quando le dimensioni del fegato risultano molto incrementate. In questi casi seguono sensazioni di amaro in bocca, prurito e forte dimagrimento.

I sintomi che abbiamo elencato, come vediamo, non sono specifici di questa patologia e possono essere causa di altri disturbi: per questo motivo è sempre meglio consultare il proprio medico per giungere a una diagnosi affidabile.

 

Essendo le cause eterogenee, anche la cura del fegato ingrossato deve trovare ragione nel motivo che ha determinato il quadro clinico. A seconda della causa e della gravità della situazione, infatti, potrebbe essere necessaria una cura farmacologica oppure un semplice cambio di regime alimentare. Le cause più frequenti nell’insorgere di questa patologia, escluso l’alcolismo, sono infatti determinate da una situazione di obesità o sovrappeso, livelli alti di colesterolo e di trigliceridi nel sangue, presenza di diabete, patologie metaboliche, oppure nel caso di somministrazione di determinati farmaci.

Il fegato ingrossato è un piccolo disturbo che può diventare una patologia molto grave: ascoltiamo i sintomi e rivolgiamoci al nostro medico.

Stampa

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e le condizioni riportate nella pagina Disclaimer maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi